Il migliore dei mondi possibili

E dopo lungo, lunghissimo tempo, eccomi tornata con le recensioni! Chiedo venia per l'attesa, ma la giornata per me dovrebbe durare come minimo 36 ore e magari un fine settimana da 3 giorni non guasterebbe. Fra traslochi, presentazioni, incombenze burocratiche e lavoro, leggere e scrivere sono state delle mosche bianche: giusto per il bookclub, sono... Continue Reading →

La città tenace

Benarrivato, 2022! Eccomi di ritorno poco riposata e già iperstimolata e desiderosa di combinare un sacco di guai, ma intanto fermiamoci alla prima recensione dell'anno. Partiamo con un libro fantastico, di livello davvero alto, pubblicato da una casa editrice con cui sono entrata in contatto l'anno scorso e a cui ho iniziato a voler bene:... Continue Reading →

Vampiri urbani

Ultima recensione sul blog! Ultima recensione sul blog! Il 2021 è stato ricco di sorprese e avventure, quindi direi che per qualche giorno potrei permettermi di andare in vacanza: sul divano, a guardare film mai cominciati per mancanza di tempo e leggere per non recensire, solo per il gusto di farlo! Come tutti, vengo anche... Continue Reading →

Omicidio alla Garbatella

Lo so, la domanda fondamentale è: romanesco sì o romanesco no? Zerocalcare ci ha obbligati a ridere e a piangere senza capire esattamente le parole del suo linguaggio, proprio perché è un linguaggio universale. In molti si sono scagliati contro la romanizzazione dei prodotti di cultura italiana, dimenticando forse il siciliano di Andrea Camilleri e... Continue Reading →

Convulsioni. Le confessioni di un copywriter

Un vecchio detto di non ricordo chi sostiene che facendo della tua passione il tuo lavoro, non lavorerai un giorno della tua vita. Ma quando obblighi, convenzioni e routine rompono quella eccezionalità rappresentata dal nostro hobby, non è forse normale ogni tanto annoiarsi e cercare oltre la nostra passione? Non è forse essa, per natura,... Continue Reading →

Plant Asterion, di Martina Spuri

Con imperdonabile ritardo, eccomi a recensire il primo di una sufficientemente lunga serie di libri molto fighi, gentili frutto di collaborazioni. Ma con Nativi Digitali Edizioni si va sempre sul sicuro, pertanto perché mai rinunciare a leggere un libro di fantascienza distopica scritto da un'autrice esordiente? Lo so, il distopico è un genere che la... Continue Reading →

Canti della città – Alberto Rudellat

Delle città non si parla mai abbastanza. Ci sono città che sembrano nate per essere raccontate: Torino, Trieste, Roma, Lisbona, New York, Londra, piccoli paesini memorie di un luogo che il tempo, la globalizzazione e internet ci vogliono portar via. Città di cui invece non si sa nulla e che non hanno mai potuto parlare... Continue Reading →

I mondi di J.R.R. Tolkien

I luoghi che hanno ispirato la Terra di Mezzo, dice il sottotitolo di questa vera e propria enciclopedia tolkeniana, che di certo non può mancare sugli scaffali di un wanna-be-a-hobbit come si deve. Ringraziando la Oscar Mondadori per questa splendida occasione, sono qui a parlare di due miei amori che forse non ho mai menzionato,... Continue Reading →

Sospesi sul nulla

Le raccolte di racconti, fino a pochi anni or sono gioia e dolore per lettori e scrittori (e per gli editori che pagano), hanno avuto senza dubbio un ottimo ritorno di fiamma causato dai lunghi periodi costretti a casa nonché dalla mancanza di concentrazione dovuta al languore da COVID. Certo, tanto tempo e poco spazio... Continue Reading →

Il vuoto dentro

Come sapete, resisto ben poco davanti a promesse di horror scritti con tutti i crismi e racconti che ti mozzano il fiato solo con l’incipit: questa volta, nonostante di horror non si tratti se non dal punto di vista prettamente psicologico, ce l’hanno fatta e mi hanno fregata alla grande. D’altra parte, stiamo parlando di... Continue Reading →

Blog su WordPress.com.

Su ↑